giovedì 27 febbraio 2014

Giovedì Gnocchi: Ewan McGregor

Le persone che sono più a stretto contatto con me, sicuramente si aspettavano un altro soggettone per lo gnocco di oggi, invece le ho fregate tutte. (Non esultate gente, arriverà pure LUI, solo che devo prepararmi psicologicamente in maniera adeguata, perché potrei non sopravvivere alla ricerca del materiale - come se già non passassi le giornate sulla sua tag di Tumblr).

Ma torniamo a noi e al manzo di oggi, un po' stagionato ma ci piace assai assaissimo.
Cosa offre il menu oggi? Gnocchi Vintage in salsa Scozzese: Ewan McGregor.



































Se penso che quest'anno Traispontting "compie" vent'anni e io ho un debole per lui da allora devo considerarmi vecchia? Naaaa, non ci pensiamo, va. 


Mr. McGregor è uno scozzese purosangue che ha passato i quaranta da qualche anno, ma, onestamente, non ce n'eravamo accorti. Si vede che l'aria delle Highlands fa bene, è piuttosto evidente.

Le solite note bio ci sono su Wiki e IMDb.

Il nostro amico Ewan, dunque, non è solo attore di cinema, teatro e qualcosin a di tv, ha inciso un sacco di dischi.
Insomma, quando si dice che uno è bono e bravo e sa far tutto...

Facciamo un rapido excursus a teatro, visto che mentre cercavo le foto dell'Othello ho casualmente scoperto che ha recitato assieme a Tom Hiddleston e per poco non finivo col deretano sul pavimento (sicuramente l'avevo già visto per il GG di T Hiddy, ma abbiate pietà di me, la mia memoria è labile).
In più è vestito in costume, di pelle, quindi ciao.




Proseguiamo col cinema, dove il nostro Iuan ci ha dato tante soddisfazioni e spazia in vari generi, così da non deludere nessuno.

Partiamo dal cult, dal film che l'ha lanciato sul panorama mondiale: Trainspotting nel ruolo di Renton.
Direte voi, è un po' creepy e smilzo in quel film, ma non nascondiamoci dietro un dito, chi, almeno una volta nella vita, non ha subito il fascino del tossico, suvvia, non facciamo le bacchettone.





E poi c'è un altro ruolo di quegli anni '90, quando ci piacevano queste facce da schiaffi, possibilmente British, trasandati, un po' puzzoni. 
Curt Wild in Velvet Goldmine, che di anni '90 ha ben poco, però, insomma, ci piaceva lo stesso anche perché un po' ricordava Kurt Cobain con quei capelli. 
E in coppia con JRM, ciao proprio.





E poi, voi altre Nerd di prima classe, non venite a raccontarvi che non avete pensato almeno una volta a giocare con la spada laser di Obi Wan Kenobi durante le vostre maratone di Star Wars...





E poi c'è lui, uno dei film che ha fatto scorrere litri e litri di lacrime, che si potevano (possono) tranquillamente raccogliere e dissetare l'Africa per almeno un decennio. Moulin Rouge! e il suo Christian.





E poi volete che manchi la rom com? Ma assolutamente no! Catcher Block di Down With Love - Abbasso l'Amore, un po' stronzo ma moooolto affascinante.




E passiamo pure al dramma familiare, con un film più recente, candidato anche agli Oscar di domenica: I Segreti di Osage County, dove interpreta Bill Fordham, marito di Barbara (Julia Roberts, beata lei).
E sfoggia uno stile barbuto mica male.




E vai di foto random! (Ve lo dico: a me la gingerbeard provoca parecchi ma parecchi problemi)














Io certe volte mi domando cosa c'è nell'aria o nell'acqua o nel porridge o che ne so, non è possibile che da quelle parti vengano su così.

Ah, che poi è scozzese e se pensate alla Scozia, non vi viene in mente il kilt?


ARRIVEDERC!

E così Shin vi dice ciao!




















2 commenti:

  1. Grazie per avere scelto questa meraviglia di uomo come gnocco del giovedì

    Anto

    RispondiElimina